SERVIZI AL PUBBLICO


Il Museo
Il Museo del Jazz di Genova è nato nel novembre del 2000 sotto l'egida della Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale e con la sponsorizzazione istituzionale della Società Mediterranea delle Acque.
Lo scopo del Museo è quello di promuovere la conoscenza del fenomeno jazz in tutte le sue variegate articolazioni attraverso un'ampia gamma di iniziative di seguito meglio descritta.

Scuola di Jazz
La Scuola Jazz del Louisiana è una delle istituzioni fondamentali nella ormai più che quarantennale storia del Club, fucina di talenti oggi affermati sulla scena jazz europea ed internazionale.
La Scuola, aperta in uno spazio attrezzato centralissimo (Presso il Centro Polivalente Sivori di Salita Santa Caterina 12), è articolata in corsi di basso elettrico e contrabbasso, batteria, canto, chitarra, sax, tromba e trombone. La Scuola si avvale di uno staff di qualificati docenti come Aldo Zunino, Luca Begonia, Stefano Riggi, coordinati da Giuseppe Polonio. Informzioni e Iscrizioni presso il
Museo del Jazz.

 

The Museum of Jazz
The Jazz Museum of Genoa was established in November 2000 with the patronage of the Doge's Palace's Cultural Foundation, and it is sponsored by Società Mediterranea delle Acque. The purpose of the Museum is to promote the knowledge of Jazz in all its nuances through the broad range of initiatives described below.

Jazz School
The Louisiana Jazz School is one of the main institutions in its over 40-year-old history. The School has been the breeding ground for several talented jazzmen who are now well-known on the European and International Jazz scene.
The School, which is fully equipped and hosted by the Centro Polivalente Sivori, Salita Santa Caterina 12, in the very centre of the town, offers courses of electric and acoustic bass, drums, vocals, guitar, saxophone, trumpet and trombone. Among its qualified teachers the school boasts Aldo Zunino, Luca Begonia, and Sfefano Riggi, who are coordinated by Giuseppe Polonio. Info and applications at the Jazz Museum.

Museo
L'Italian Jazz Institute, centro di documentazione e ricerca unico in Italia è nato mercoledì 8 novembre 2000, progettato dal Louisiana Jazz Club, sotto l'egida della Palazzo Ducale SpA, con il patrocinio del Comune di Genova e della Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia e con la sponsorizzazione istituzionale della Società Amga.

Attività del Museo
Le attività del Museo, aperto al pubblico dalle ore 16 alle 19 dal lunedì al sabato, sono:
- video-conferenze settimanali.
- concerti settimanali (Louisiana Jazz Club)
- eventi organizzati a Palazzo Ducale e/o in spazi cittadini (Rassegna del Jazz Ligure, Rassegna del Jazz in Video, ecc)
- stampa di cd per l’etichetta Lousiana Jazz Records LJR
- stampa di cd per altre etichette (Jazzit)
- stampa di libri, annuari, enciclopedie
- concerti organizzati sul territorio in collaborazione con altri organismi e strutture dedite al jazz
- informazioni su uscite discografiche liguri
- informazioni bio-discografiche sui jazzisti liguri

Documentazioni
La parte di documentazioni già depositata nel Museo o messa comunque a disposizione ammonta a circa 10mila pezzi fra dischi in vinile (33 giri, 45 giri, 78 giri) cd, nastri, cassette e videotapes. La dotazione al momento più numerosa è quella dell'Avvocato Dagnino che dà nome al Museo, già appassionato collezionista, più altre importanti donazioni (Maurizio Domenicucci, Famiglia Bombrini, famiglia Raffetto, Giancarlo Orcesi, Mauro Manciotti, Adriano Mazzoletti, Giorgio Lombardi, Guido Festinese). Il Museo dispone di raccolte integrali o quasi integrali delle incisioni di Louis Armstrong, Duke Ellington, Fats Waller, Charles Mingus, Thelonious Monk, Billie Holiday, Eddie Condon, Jack Teagarden, Pee Wee Russell, Lennie Tristano, per citarne solo una parte. Mazzoletti, Lombardi e Festinese hanno messo a disposizione del Museo le proprie discoteche, per un totale di altri 50mila pezzi circa. Il fondo cartaceo, in via di costituzione, comprende riviste musicali, libri, locandine e manifesti d'epoca, depliants, ecc. Il Museo dispone altresì di una significativa raccolta di videotapes inediti fuori commercio sulla storia del jazz e sui suoi principali protagonisti (Armstrong, Ellington, Bilie Holiday, ecc.) messi a disposizione da Giorgio Lombardi. Alcuni di questi video sono stati prodotti dallo stesso Lombardi e sono distribuiti dall'Italian Jazz Institute in esclusiva.

Informativa sull'utilizzo dei cookie

MUSEO DEL JAZZ G.DAGNINO
Via Tommaso Reggio, 34 - Palazzo Ducale - GENOVA - Tel./Fax: 010-585241
P. I. 01163900994 - e-mail:info@italianjazzinstitute.com
a cura di R&P Informatica Graphic - copyright © 2004 MUSEO DEL JAZZ